Informativa sul regolamento

Premessa

L’Associazione Italiana Sommeliers si prefigge lo scopo di qualificare la figura professionale del Sommelier e di valorizzare la cultura del vino, svolgendo ogni attività di carattere didattico e editoriale per diffondere la conoscenza e l’apprezzamento dei vini e delle altre bevande alcoliche. Per raggiungere questi obiettivi, l’AIS propone un percorso didattico strutturato su tre livelli, in grado di offrire al Corsista un bagaglio tecnico e culturale che gli permetta di conseguire il titolo di Sommelier e, se in possesso dei requisiti richiesti, quello di Sommelier Professionista (art. 4 del Regolamento di applicazione dello Statuto Sociale). L’Associazione Italiana Sommeliers è attenta ai processi evolutivi del mondo della formazione nel settore enogastronomico, per aggiornare e migliorare i percorsi formativi adeguandoli alle richieste di mercato, in modo da rendere la professione del Sommelier un’opportunità importante, specialmente per i giovani. L’Associazione Italiana Sommeliers sta vivendo un momento di grande crescita e per questo è fondamentale che la sua immagine venga sempre valorizzata.

L’iscrizione all’Associazione Italiana Sommeliers è obbligatoria per tutti coloro che vogliono frequentare i corsi e le altre attività associative, oltre che per sostenere l’esame finale.

La quota d’iscrizione all’AIS Nazionale è di 80,00 euro all’anno e dà diritto a ricevere lo scudetto dell’Associazione e la rivista nazionale, oltre alla possibilità di partecipare a tutte le attività dell’Associazione in qualsiasi località d’Italia.

La quota d’iscrizione all’AIS Regione Lombardia è di 30,00 euro all’anno e dà diritto a ricevere la rivista regionale. Per iscriversi all’AIS Lombardia è necessario essere iscritti all’AIS Nazionale.

Il corso di qualificazione professionale per Sommelier è organizzato in tre liveli, con programmi che soddisfino le richieste di un pubblico sempre piè competente ed esigente.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria; sono tollerate al massimo due assenze per ogni livello del Corso.

Alla fine del I e II livello i Corsisti riceveranno una “card” di partecipazione, con la quale potranno accedere ai livelli superiori in qualsiasi località d’Italia.

L’esame finale a conclusione del terzo livello consiste in una prova articolata in due giornate e dovrè verificare la preparazione culturale e tecnico-pratica del Candidato. La prova scritta deve svolgersi tra 7-21 giorni dopo la conclusione delle lezioni. La prova pratico-orale deve svolgersi tra i 7 e i 21 giorni dopo la prova scritta.

I Candidati che superano l’esame finale ricevono il Diploma di Sommelier, il tastevin con catena e il distintivo.

Il Corsista che supera l’esame finale e che abbia presentato la documentazione richiesta dall’art. 4 del Regolamento in applicazione dello Statuto diventa Sommelier Professionista. La ripetizine dell’esame finale è possibile anche in una Sezione Territoriale diversa da quella di appartenenza, con lettera di presentazione del Presidente di Sezione.

Il Candidato potrè rifare l’esame una sola volta senza ripetizione obbligatoria del corso, fatta salva la facoltà del candidato di ritirarsi prima della conclusione dell’esame; in tal caso la prova non verrà conteggiata.

Il giudizio della commissione d’esame è inappellabile.

Annunci

Delegazione provinciale di Como

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: