RistorExpo 2014: In Cibo Veritas

RistorExpo 2014: in cibo veritas. Noi ci siamo!

La delegazione AIS di Como sarà presente con un proprio spazio informativo ed espositivo alla 17° edizione di RistorExpo, che si svolgerà ad Erba presso il Centro Espositivo Lariofiere da domenica 16 a mercoledì 19 febbraio 2014, dalle 10.00 alle 19.30 (il mercoledì dalle 10.00 alle 18.00).

Vi ricordiamo che il prezzo d’ingresso è di euro 7,00, ma tutti gli iscritti all’Associazione Italiana Sommelier potranno entrare gratuitamente presentando la tessera di iscrizione all’AIS o la ricevuta di avvenuto pagamento della quota associativa (è considerata valida anche quella relativa al 2013).

Come ogni anno l’area espositiva sarà completata con eventi di altissimo livello, massima espressione della ricerca e della tradizione enogastronomica. Un percorso all’insegna della qualità con numerosi appuntamenti per il pubblico e le aziende. Cene e pranzi con gli interpreti della cucina italiana, stage e momenti formativi per gli operatori, concorsi e gare di abilità, degustazioni e laboratori saranno solo alcune delle iniziative proposte nell’ambito della rassegna. Non mancheranno i momenti di riflessione e approfondimento e gli incontri con i protagonisti della cucina italiana.

Per ogni ulteriore informazione  vi invitiamo a consultare il sito web di RistorExpo

Versamento quote associative 2014

Per vostra comodità presso il nostro stand potrete versare le quote annuali dell’Associazione Italiana Sommelier. Il contributo per il 2014 resta invariato: 80,00 euro per l’AIS Nazionale e 30,00 euro per l’AIS Lombardia.

Vista delle colline di Carmignano. Foto di © Giovanni Pracucci

Degustazione: I vini di Carmignano

Continuando la ricerca di degustazioni di vini di grande qualità, pur in un contesto di quantità non elevate, vi proponiamo questa volta i vini di Carmignano in quel di Prato.

Il vino di Carmignano

Del vino di Carmignano e della sua produzione si hanno documenti fin dal Medio Evo, ma è soprattutto durante il Rinascimento che il vino viene decantato da poeti e scrittori e sotto il Granducato dei Medici, per la sua vicinanza a Firenze, viene valorizzato con l’importazione di vitigni dalla Francia tra cui il Cabernet, ancora oggi chiamato localmente dai vecchi viticoltori uva “Francesca”.

Si deve al Granduca Cosimo III dei Medici, con un bando del 1716, la delimitazione delle zone viticole pregiate della Toscana (precisamente quattro: Chianti, Pomino, Val d’Arno Superiore e appunto Carmignano) nonché la regolamentazione della produzione e del commercio del vino in tali zone.

Negli anni trenta del Novecento l’antica denominazione medicea di “Carmignano” viene inglobata nella sotto-zona del Chianti Montalbano e tutto viene confermato con la nascita delle prime D.O.C. nel 1967.

Nel 1975, grazie al contributo fondamentale di Ugo Contini Bonacossi della Tenuta di Capezzana, viene riconosciuta la D.O.C. autonoma “Carmignano” recuperando l’identità storico-territoriale di questo vino.

Il Carmignano, infatti a differenza del Chianti, ha sempre previsto dalle origini, su una base di Sangiovese, la presenza di Cabernet Franc e/o Cabernet Sauvignon con percentuali fino al 20%, poi una parte di Canaiolo nero che oggi viene utilizzata solo da pochi produttori e una percentuale minima (max 10%) di vitigni a bacca bianca, ora quasi tutti sostituiti da altri a bacca rossa come Merlot e Syrah.

L’invecchiamento è di due anni per la D.O.C.G. e tre per la Riserva, il che permette di ottenere un vino dalle elevate caratteristiche di struttura, morbidezza ed eleganza. La D.O.C.G. è stata ottenuta nel 1990.

Venduto per il 60% all’estero, la produzione si aggira sulle 700.000 bottiglie per il Carmignano D.O.C.G. e 150.000 per il Barco Reale D.O.C.

In conclusione i produttori di Carmignano e per storicità e per lungimiranza, avevano anticipato di cinquant’anni l’attuale tendenza del Chianti Classico!

I vini in degustazione

Il Consorzio di Tutela Vini di Carmignano con la convinta collaborazione del direttore Realmo Cavalieri (che ci accompagnerà nell’arco della serata) e soprattutto con il fattivo intervento della presidente Silvia Vannucci, ci ha fatto pervenire un vino da ciascuno degli undici aderenti al Consorzio e precisamente:

  1. Barco Reale 2011
    Podere Allocco
  2. Carmignano 2010
    Fattoria Ambra
  3. Carmignano Riserva 2009
    Fattoria D’Artimino
  4. Barco Reale 2011
    Tenuta La Borriana
  5. Carmignano Riserva Trefiano 2008
    Tenuta Di Capezzana
  6. Carmignano 2009
    Castelvecchio
  7. Carmignano Sancti Blasii 2008
    Colline San Biagio
  8. Barco Reale 2011
    Tenuta Le Farnete
  9. Carmignano Riserva 2010
    Azienda Piaggia
  10. Carmignano 2009
    Azienda Agricola Pratesi
  11. Carmignano 2010
    Podere Il Sassolo

Questi vini saranno tutti proposti in degustazione e verranno suddivisi nelle tre tipologie principali:

  • Carmignano DOCG Riserva;
  • Carmignano DOCG;
  • Barco Reale di Carmignano DOC.

Prodotti tipici in abbinamento

I vini saranno accompagnati da prodotti tipici della zona: pane di Prato con olio extra vergine nuovo raccolto, finocchiona e mortadella di Prato.

Quando

Lunedì 10 febbraio 2014 alle ore 21:00 presso il Grand Hotel di Como

Costo

Il costo della serata è di soli 25,00 euro a persona. Sarà possibile portare accompagnatori. Pagamento nell’ambito della stessa serata.

Prenotazioni

Tutte le prenotazioni devono essere effettuate con Giancarlo Botta al numero +39 347 254 8396 (no SMS) oppure tramite email a giancarlo_botta@tin.it.

Ricordiamo sempre che chi fosse impossibilitato a partecipare deve disdire almeno tre giorni prima della manifestazione (o trovare un sostituto socio). In caso contrario gli verrà ugualmente addebitato il relativo importo.

Il vino italiano

Corso di qualificazione professionale per sommelier 2° livello 2014

Tecnica della degustazione. Enografia italiana e internazionale.

Riportiamo di seguito le date e le informazioni relative al corso di qualificazione professionale per sommelier di 2° livello che partirà martedì 25 febbraio 2014. Per conoscere in modo più approfondito i contenuti di ogni lezione, potete consultare la pagina di dettaglio del corso di secondo livello.

Programma delle lezioni

1 Tecnica della degustazione Martedì 25 febbraio 2014
2 Lombardia e Trentino Alto Adige Giovedì 27 febbraio 2014
3 Veneto e Friuli-Venezia Giulia Lunedì 3 marzo 2014
4 Toscana e Liguria Giovedì 6 marzo 2014
5 Valle d’Aosta e Piemonte Mercoledì 12 marzo 2014
6 Emilia-Romagna Marche Giovedì 13 marzo 2014
7 Umbria e Lazio Martedì 18 marzo 2014
8 Abruzzo, Molise e Campania Giovedì 20 marzo 2014
9 Vitivinicoltura in Francia (parte 1) Lunedì 24 marzo 2014
10 Vitivinicoltura in Francia (parte 2) Martedì 25 marzo 2014
11 Puglia, Calabria e Basilicata Martedì 1 aprile 2014
12 Sicilia e Sardegna Giovedì 3 aprile 2014
13 Vitivinicoltura nei Paesi Europei Giovedì 10 aprile 2014
14 Viticoltura nei principali Paesi del mondo Lunedì 14 aprile 2014
15 Approfondimento sulla degustazione e autovalutazione Mercoledì 16 aprile 2014

Informazioni

Il direttore del corso è il sommelier Giancarlo Botta.

Modalità di partecipazione

La quota non comprende l’iscrizione obbligatoria all’Associazione Italiana Sommelier di 80,00 euro (per gli stranieri che desiderino ricevere guida e riviste la quota del corso AIS Nazionale diventa 110,00 euro, in caso contrario resta 80,00 euro) e il contributo all’AIS Lombardia di 30,00 euro, ambedue valide per l’anno 2014, che eventualmente potranno essere versate contestualmente al momento dell’iscrizione.

Coloro che hanno partecipato al 1° livello, sessione autunnale 2013, sono già in regola per il 2014.

L’iscrizione all’AIS Nazionale e il contributo all’AIS Regionale danno diritto a ricevere le pubblicazioni sia nazionali che regionali, oltre alla possibilità di partecipare a tutte le attività dell’Associazione in qualsiasi località d’Italia, alcune delle quali riservate ai Soci e gratuite.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere l’informativa sui corsi dell’Associazione Italiana Sommelier.

Il corso si svolge secondo le date previste dal programma ed è articolato in due sessioni:

  • pomeridiana: alle ore 15:30 alle ore 17:45 circa;
  • serale: alle ore 20:45 alle ore 23:00 circa;

Luogo

Tutte le lezioni si tengono al Grand Hotel di Como, in via per Cernobbio 41, 22100 Como CO. (Guarda la mappa)
Posteggio coperto gratuito disponibile a 100 metri dal Grand Hotel.

Costo

La quota di partecipazione al secondo livello è di 550,00 euro, e comprende: tre importanti libri di testo e le schede per l’analisi sensoriale dei vini (normalmente 3 vini di ottimo livello per ogni lezione). Per le degustazioni si utilizzeranno i bicchieri dati in dotazione in precedenza, che dovranno essere portati anche per la prima lezione

Il pagamento potràessere effettuato preferibilmente con un assegno bancario non trasferibile intestato ad “A.I.S. Regione Lombardia”, oppure in contanti. Non possiamo accettare pagamenti con carte di credito o bancomat.

Iscrizioni e altre informazioni

Per l’iscrizione o per chiedere ulteriori informazioni potete contattare Giancarlo Botta, Mariella Colzani o Franco Graziosi.

Ristorante Brambilla

Cena degli auguri 2013

Cari Sommelier, Soci e simpatizzanti della Delegazione di Como,

Come da consuetudine la Delegazione AIS di Como organizza la Cena degli Auguri!

Prevista quest’anno per martedì 10 dicembre 2013 ore 20:30, l’abituale appuntamento ritorna presso una collaudata struttura che già ci ha ospitati in passato:

Ristorante Brambilla
Via Vallassina, 15
Lurago D’Erba (CO)

La nostra Socia e Sommelier Professionista Mariella Brambilla, coadiuvata dai suoi fratelli, preparerà una piacevole ed elegante cena per poterci scambiare gli Auguri di Natale.

Come i più sanno, è consolidata la consuetudine di proporre una cena con piatti abbinati a grandi vini scelti personalmente dal nostro Delegato. (Siamo o non siamo sommelier?!?)

Anche quest’anno la tradizione è stata rispettata proponendo i vini de “La Colina dei Ciliegi“, un’azienda protesa alla ricerca della qualità, soprattutto associando il proprio nome e i propri vini a chef di grande prestigio e di rilevanza mondiale.

Due parole sulla Collina dei Ciliegi e l’Antica Osteria del Ponte

Oggi l’azienda associa il proprio nome ad un luogo, simbolo della tradizione culinaria italiana: l’Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano, di cui La Collina dei Ciliegi è proprietaria!

Ricordo ai più giovani che l’Antica Osteria del Ponte, negli anni ’80 e ’90, gestita dalla famiglia Santin con Ezio Santin chef, è stata maestra e formatrice di decine di giovani cuochi, quasi tutti assurti ai vertici della ristorazione italiana. Ed ancora: Ezio Santin con Gualtiero Marchesi è stato tra i primi a ricevere i riconoscimenti pluri-stellati della Guida Michelin. Ora Massimo Gianolli, patron della Collina dei Ciliegi, insieme ai suoi familiari e ai collaboratori, rilancia questo celebre ristorante sviluppando una nuova filosofia basata “sulla naturale concezione del gusto e sulla esaltazione del principio di una cucina composta da sapori autentici”, il tutto rivisitato in chiave contemporanea. Tutti i vini prodotti in azienda, con la collaborazione di chef, barman e sommelier, sono testati sui piatti del ristorante e su quelli di altri collegati, ottenendo il massimo della qualità per abbinarli alla migliore ristorazione nazionale e internazionale. Le vendite interessano HO.RE.CA. di qualità, grandi enoteche e collezionisti privati.

I vini proposti

  1. Zamuner Extra Brut Riserva “Villa la Mattarana” 2005
    Pinot nero 75%, chardonnay 15%, pinot meunier 10%. Giallo dorato intenso, olfatto ricco e sontuoso, bouquet floreale, note di agrumi ed erbe aromatiche, al palato lunga  persistenza aromatica. Metodo classico
  2. Lugana DOC 2012
    Olfatto molto fine e complesso, fiori bianchi frutta secca e candita, al gusto elegante, minerale e sapido, .grande struttura.
  3. Amarone della Valpolicella DOC 2008
    corvina veronese, corvinone, rondinella, appassimento 4 mesi, macerazione 20 giorni. Rosso rubino con sfumature granate, bouquet complesso e sontuoso, marasca e confetture, spezie e delicato finale di cuoio, .al palato è pieno ed avvolgente, .finale lungo ed equilibrato.
  4. Recioto della Valpolicella DOCG 2011
    Corvina veronese e rondinella, appassimento 4 mesi, macerazione 12 giorni. Sentori di ciliege sottospirito e confettura, piacevoli note di cacao e cannella, eleganza al palato intensa e persistente, caldo con vellutata tannicità.

Menù

Per siffatti vini, destinati all’alta ristorazione, ardua è stata la scelta del menù da contrapporre, ma l’asso nella manica della Delegazione di Como si chiama Brambilla. Al ristorante Brambilla di Lurago d’Erba, magistralmente condotto da Mariella (nostra Sommelier Professionista) Alberto e familiari, hanno accettato la sfida, parato il colpo e risposto con un menuù che non ha bisogno di ulteriori commenti.

  • Cocktail di benvenuto e antipasto
  • Degustazione formaggi
  • Toma di Gressonay d’alpeggio
  • Quartirolo Lombardo
  • Caprino fresco
  • Blu di Capra
  • Marmellata di fichi caramellati
  • Salsa di clementine alla senape
  • Gherigli di noci, uva moscato e castagne
  • Salame nostrano Mantovano al tagliere
  • Cascata di Parma con cubetti di ananas e grissini stirati
  • Arrosticini di pesce
  • Bicchierini di salmone marinato e caviale di melanzana
  • Mondeghini di pesce con cavolo rosso su crostino al burro
  • Primo piatto
    Tagliolini alla barbabietola con Mazzancolle, curcuma
    e crema di pistacchi
  • Secondo piatto
    Filetto di maialino avvolto allo speck, riduzione all’Amarone e miele
  • Sformatino alla zucca e broccoletto all’Evo Lariano
  • Dessert
    Tortino all’uvetta sultanina con crema mascarpone e
    croccante alle mandorle
  • Caffè

Nota: Il vino è “ad libitum”!

Prenotazioni

Il costo è estremamente contenuto 60 euro (sessanta, scritto in lettere per chi pensa di aver letto male). Pagamento nell’ambito della stessa serata.

Non sappiamo ancora di quanti coperti potremmo disporre (lo faremo sapere tra qualche giorno): non attendete troppo per le prenotazioni! Sarà possibile portare accompagnatori.

La prenotazione deve essere effettuata con Giancarlo Botta al numero +39 347 254 8396 (no SMS) oppure tramite mail a giancarlo_botta@tin.it.

Ricordiamo sempre che chi fosse impossibilitato a partecipare deve disdire almeno 3 giorni prima della manifestazione. In caso contrario gli verrà ugualmente addebitato il relativo importo.

Un cordiale saluto a tutti e un caloroso augurio di Buone Feste.

da tutta la Delegazione di Como e dal Vostro Delegato Giorgio Rinaldi

Capannelle

Degustazione: Capannelle

“Casali ristrutturati, ulivi e vigneti, il tutto immerso nelle colline senesi, questo è il Chianti classico, quello vero, quello che ti fa trattenere il respiro quando lo attraversi, curva dopo curva, salita e poi discesa e poi un’altra collina e così via; questo Chianti da alcuni sottovalutato nel tempo per colpa di altri viene proposto in chiave altamente qualitativa da Capannelle con la sua limitata produzione. Insieme a Manuele Verdelli, responsabile dell’azienda, toccheremo una parte del meglio che oggi queste colline possono offrire. A completezza un assaggio di salumi di cinta senese della macelleria Chini di Gaiole in Chianti”

Cari soci e amici della Delegazione di Como, sono queste parole semplici e vere che ci hanno suggerito la nuova degustazione di novembre.

A Como, insieme alle degustazioni e agli approfondimenti su grandi e famose aziende vitivinicole, la scoperta di piccole realtà enologiche è sempre stato il filo conduttore della nostra delegazione.

Questa volta vi proponiamo una piccola grande azienda: piccola nei numeri (non produce che 80.000 bottiglie), ma grande nella proposta qualitativa dei suoi vini. Purtroppo la più parte dei suoi vini viene assorbita dalla ristorazione di qualità estera.

L’azienda: Capannelle

L’azienda Capannelle, si trova a Gaiole in Chianti ed è stata fondata nel 1975 da Raffaele Rossetti, imprenditore romano che all’epoca decise di acquistare un vecchio casale seicentesco nel cuore del Chianti, facendone un’azienda modello attraverso interventi strutturali e restauri poderosi. L’obbiettivo di Rossetti, scomparso qualche anno fa, si concretizzò in una produzione di prestigio conosciuta in tutto il mondo.
Il proprietario attuale è James Sherwood, fondatore e azionista del Gruppo Orient-Express Hotels; proprietario, oltre che di Capannelle, anche di alcuni alberghi tra i più belli del mondo.

Quando

L’appuntamento è per Lunedì 25 novembre 2013 ore 21:00 presso il Grand Hotel di Como.

Vini di degustazione

Ecco i vini in degustazione, con a fianco alcune valutazioni comparse sulle nostre guide, espressione delle valutazioni dei Sommelier AIS.

  1. Oro bianco 2011: prima annata di produzione, Cru di Chardonnay, viene presentata solo in magnum ed è una novità assoluta offerta per primo alla delegazione di Como)
  2. Chardonnay classico 2010: morbide sensazioni di frutta esotica, agrumi, camomilla, frutta secca e tostata, gusto morbido e saporito,)
  3. Chianti classico riserva 2010: luminescente manto rubino, aromi di ciliegie sotto spirito, viola e rosa rossa, cannella, anice, mirto, rabarbaro, spezie e grafite, tannini fitti e ordinati e ricca sferzata minerale;
  4. Solare 2006: rubino scuro con riflessi porpora, note dolci e fruttate con richiami di lampone maturo, legno di cedro e tabacco da pipa, gusto con spunti minerali terrosi e chiusura sapida e boisé
  5. Solare 2001: profumi di frutta matura, note speziate di moka, nocciola tostata e carbone, in bocca molto denso, finale lunghissimo di saporosi tannini)
  6. 50 & 50 2008: vino nato nel 1988 dall’unione del Sangiovese di Capannelle con il Merlot di Avignonesi (naso con caleidoscopio di profumi, piccoli frutti di bosco in confettura, terra umida, grafite, tabacco dolce, legno di cedro e infusi di erbe aromatiche, al gusto conferma della emozioni olfattive, finale con avvolgenza tannica e glicerica).

N.B. Dopo tutti questi grandi vini è confermato l’assaggio di salumi di cinta senese.

Costo

Il costo della serata è di soli Euro 25,00 a persona. Sarà possibile portare accompagnatori. Pagamento nell’ambito della stessa serata

Prenotazioni

Tutte le prenotazioni devono essere effettuate con Giancarlo Botta al numero 347-2548396 (no SMS) oppure tramite mail a giancarlo_botta@tin.it.

Ricordiamo sempre che chi fosse impossibilitato a partecipare deve disdire almeno 3 giorni prima della manifestazione (o trovare un sostituto socio). In caso contrario gli verrà ugualmente addebitato il relativo importo.

Recensione: Como presenta i Vignerons

Lunedì 16 settembre 2013 a Como si è tenuta la degustazione di Champagne dei vignerons.

È stato un grande successo e noi della Delegazione di Como ne siamo molto soddisfatti, anche grazie a tutti i ringraziamenti e commenti positivi di coloro che hanno partecipato.

Oggi, navigando sul sito web di AIS Lombardia abbiamo abbiamo notato la magnifica recensione che i colleghi sommelier Gabriella Grassullo e Ezio Gallesi hanno scritto sulla degustazione dei Vignerons. Questo, oltre a renderci molto contenti per il successo della manifestazione, ci motiva a proporre altre iniziative di alto livello che vi proporremo per i prossimi mesi.

Vi terremo aggiornati sui prossimi eventi, nel frattempo vi invitiamo a leggere la recensione “Como presenta i vignerons” di Gabriella e Ezio. Un saluto a tutti!

Copyright © blog.millesima.fr

Degustazione: I vini della Maison Guigal

La Maison Guigal si trova ad Ampuis, cittadina adagiata sulle rive del Rodano ad alcune decine di chilometri a sud di Lione.

Guigal è un’azienda familiare che interpreta pienamente questo territorio vinicolo, il Rodano Nord, e ne è diventata un “testimonial” e riferimento qualitativo indiscusso.

Avremo la ghiotta occasione di degustare vini, sia bianchi che rossi, di indubbio livello qualitativo e di sicuro prestigio che rappresentano in modo rigoroso sia il territorio che i vitigni.

Vini in degustazione

Saranno in degustazione i seguenti vini:

  • Saint Joseph 2010 Bianco
  • Condrieu 2011 Bianco
  • Saint Joseph 2010 Rosso
  • Gigondas 2010 Rosso
  • Cote Rotie 2008 Rosso
  • Hermitage 2007 Rosso

Quando

Mercoledì 23 Ottobre 2013 alle ore 21.00 presso il Grand Hotel di Como

Costo

Il costo della serata è di euro 35,00 a persona. Sarà possibile portare accompagnatori. Pagamento nell’ambito della stessa serata.

Prenotazioni

Tutte le prenotazioni devono essere effettuate con Giancarlo Botta al numero 347-2548396 (no SMS) oppure tramite mail a giancarlo_botta@tin.it.

Ricordiamo sempre che chi fosse impossibilitato a partecipare DEVE DISDIRE almeno 3 giorni prima della manifestazione (o trovare un sostituto socio). In caso contrario gli verrà ugualmente addebitato il relativo importo.

Un cordiale saluto a tutti.

Delegazione provinciale di Como

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 32 follower